English version

 

Montegradella Valpolicella DOC Classico Superiore


Zona di produzione
Valpolicella classica. Da vigneti di collina con terreni marnosi di medio impasto situati nei comuni di Fumane e Marano.

Varietà delle uve
Corvina e Corvinone (70%), Rondinella (30%), con appassimento delle uve per un periodo di circa 40-45 giorni.

Resa
Circa 90-100 quintali di uva per ettaro.
Ogni 100 chili di uva si producono 50-55 litri di vino

Dati analitici
Alcool 14% Vol.
Acidità totale 5,5-6‰.
Estratto secco netto 30-32‰

Vinificazione
Pigiatura e diraspatura soffice delle uve.
Temperatura di fermentazione: 26-28°C.
Macerazione: circa 10 giorni in acciaio inox.
Fermentazione malolattica svolta in autunno/inverno.

Maturazione
24 mesi: 30% in barrique da 225 lt in rovere francese e 70% in botti da 20 hl e 30 hl in rovere di Slavonia.

Affinamento
Almeno 12 mesi in bottiglia.

Descrizione organolettica
Rubino di bella intensità, brillante e dai riflessi rosso granato, ha un bouquet deciso e suadente, ampio, armonico e raffinato, che rimanda alle prugne secche e alle ciliegie sotto spirito, alle bacche aromatiche (chiodi di garofano) e a note più speziate di vaniglia. Al gusto svela una struttura compatta, retta da una setosa trama tannica, che carezza avvolgente il palato; splendido l’equilibrio fra freschezza e calore alcolico, lungo il finale, netto e sottilmente amaricante.

Servizio
16-18° C.

Abbinamenti gastronomici
Ben si adatta ad accompagnare piatti ricchi di sapore e succulenza, come brasati e stracotti, ma anche arrosti di manzo e bolliti importanti. Ottimo anche con formaggi più o meno stagionati, come il Monte Veronese vecchio e il Bitto di 3 anni.

Longevità
8-10 anni; può superare con virtù i 10 anni di vita e anche oltre, se ben conservato in luoghi freschi e bui con la bottiglia coricata.

Curiosità
Il Valpolicella Superiore Montegradella si distingue per le inconfondibili caratteristiche conferitegli dalle componenti organolettiche della zona collinare da cui vengono ricavate le uve, ossia il Monte Gradella, situato nell’intersezione tra i comuni di San Pietro in Cariano, Fumane e Marano di Valpolicella. A questo vino viene riservata una preparazione “a sé”, con un leggero appassimento delle uve per circa 40-45 giorni. Va ricordato che il Valpolicella “Superiore” si diversifica rispetto al base per l’alcolicità più elevata, minore acidità, maggior rotondità e più importante struttura; inoltre, da disciplinare, deve subire un invecchiamento di almeno un anno prima della commercializzazione.